Glassway - vetro verre glass
italiano · français · english
Home Eventi Progetto Partner Link Contatti Area riservata
ricerca   
MOSAICO Home Vetro Artigianale e Artistico Tecniche di produzione del Vetro Mosaico
Caratteristiche del Vetro
Vetro Artigianale e Artistico
Storia del Vetro artigianale e artistico
Tecniche di produzione del Vetro
Acidatura
Applicazioni Cave
Fili Applicati
Fili Applicati a Festoni
Fili Applicati Spezzati
Gocce Applicate
Schegge Applicate
Vetro a Cammeo
Canna
Casting
Cementazione
Cera Persa
Corroso
Decalcomania
Mezza Filigrana
Filigrana a Reticello
Filigrana a Retortoli
Foglia d'Oro e d'Argento in fornace
Foglia d'Oro Graffita
Fusing
Vetro a Ghiaccio
Graal
Incalmo
Vetro Incamiciato
Incisione a Punta di Diamante
Incisione a Rotina
Modellazione a Lume
Soffiatura a Lume
Meza Stampatura
Millefiori
Mosaico
Nipt Diamond Waies
Nucleo Friabile
Modellazione a Cera Persa
Pittura a Smalto
Pressatura a Stampo
Sabbiatura
Slumping
Soffiatura
Soffiatura a Stampo
Vetro Sommerso
Vetro Mosaico
Vetro industriale
Vetro e Ambiente
Musei e Istituzioni
Mappa dei contenuti

MOSAICO

testi a cura di Rosa Barovier Mentasti
Le tessere in vetro costituirono la materia prima dei mosaici tardoromani e paleocristini dal IV secolo. Il lavoro del mosaicista si basa sulle piastre da cui ricavare per taglio le tessere fornire dalle vetrerie. Non è fondamentale la tecnica di preparazione, che è semplice, piuttosto la capacità del tecnico compositore di ottenere una vasta gamma cromatica di vetri opachi.
Il vetro fuso viene colato con una cazza su un piano metallico e appiattito in forma di piastra rotonda. Nel caso del mosaico a foglia d'oro o d'argento la foglia metallica viene deposta sulla piastra, quindi viene appoggiato sulla superficie un quadrato tagliato da un vetro soffiato. Ponendo la piastra in forno lo sottile spessore soffiato cola e va ad aderire alla foglia d'oro proteggendola.
zoom
zoom
zoom
La piastra viene poi tagliata a freddo e le tessere vengono utilizzate dal mosaicista nelle sue composizioni.
Nel lavoro del mosaicista vanno distinti lo stile ravennate e lo stile veneziano. Il primo molto antico prevede la messa in opera delle tessere direttamente sul cemento della parete muraria, consentendo un movimento irregolare delle tessere ed un vivace gioco di luci.
Nello stile veneziano, che risale al XIX secolo, le tessere vengono incollate su un cartone, quindi applicate sul rovescio alla parete. La superficie risulta piatta.
Millefiori 29 30 31 32 33 Nipt Diamond Waies
HomeEventiProgettoPartnerLinkContattiArea riservata
© 2019 Regione Autonoma Valle d'Aosta - c.f. 80002270074 - credits