Glassway - vetro verre glass
italiano · français · english
Home Eventi Progetto Partner Link Contatti Area riservata
ricerca   
NUCLEO FRIABILE Home Vetro Artigianale e Artistico Tecniche di produzione del Vetro Nucleo Friabile
Caratteristiche del Vetro
Vetro Artigianale e Artistico
Storia del Vetro artigianale e artistico
Tecniche di produzione del Vetro
Acidatura
Applicazioni Cave
Fili Applicati
Fili Applicati a Festoni
Fili Applicati Spezzati
Gocce Applicate
Schegge Applicate
Vetro a Cammeo
Canna
Casting
Cementazione
Cera Persa
Corroso
Decalcomania
Mezza Filigrana
Filigrana a Reticello
Filigrana a Retortoli
Foglia d'Oro e d'Argento in fornace
Foglia d'Oro Graffita
Fusing
Vetro a Ghiaccio
Graal
Incalmo
Vetro Incamiciato
Incisione a Punta di Diamante
Incisione a Rotina
Modellazione a Lume
Soffiatura a Lume
Meza Stampatura
Millefiori
Mosaico
Nipt Diamond Waies
Nucleo Friabile
Modellazione a Cera Persa
Pittura a Smalto
Pressatura a Stampo
Sabbiatura
Slumping
Soffiatura
Soffiatura a Stampo
Vetro Sommerso
Vetro Mosaico
Vetro industriale
Vetro e Ambiente
Musei e Istituzioni
Mappa dei contenuti

NUCLEO FRIABILE

testi a cura di Rosa Barovier Mentasti
VIDEO
Nucleo Friabile
Nucleo Friabile
play
Riprese effettuate presso la vetreria Anfora di Murano con il maestro Andrea Zilio.
E' una delle tecniche più antiche per formare vetri cavi prima dell'invenzione della soffiatura e risale alla metà del II millennio a. Cr. circa. Numerose ipotesi sono state formulate fin dal XIX secolo.
zoom
Il vetraio modella un nucleo con una mistura di argilla e sterco di cavallo e lo applica all'estremità di una canna metallica non cava. Immerge il nucleo nel crogiolo del vetro incandescente, che aderisce intorno al nucleo. Le ridotte dimensioni degli oggetti permettevano l'immersione del nucleo anche in crogioli molto piccoli. Quindi il vetraio decora la parete esterna con filamenti vitrei di colore differente, eventualmente muovendoli poi con uno strumento a formare dei festoni. Se previsto applica le anse.
zoom
zoom
zoom
zoom
zoom
zoom
Dal contenitore, una volta raffreddato, viene estratta la canna metallica e con uno strumento il nucleo.
zoom
zoom
Questa ricostruzione del processo è basata su recenti osservazioni analitiche su vetri archeologici e su sperimentazioni in vetreria ed è accettata dai più eminenti studiosi di archeologia vetraria.
Sono state quindi abbandonate sia l'ipotesi che il nucleo fosse di sabbia sia quella che il corpo del vaso fosse ottenuto soltanto con un filamento avvolto attorno al nucleo.
Nipt Diamond Waies 31 32 33 34 35 Modellazione a Cera Persa
HomeEventiProgettoPartnerLinkContattiArea riservata
© 2019 Regione Autonoma Valle d'Aosta - c.f. 80002270074 - credits